ISTRUZIONE


Misilmeri ospiterà a partire dal prossimo anno scolastico 2010-2011 una sezione staccata del Liceo scientifico Basile di Palermo.  E’ il frutto della convenzione siglata fra la Provincia il Comune di Misilmeri, che ha ceduto in comodato d’uso gratuito all’amministrazione provinciale i locali dell’ex asilo San Giuseppe nel quartiere San Giuseppe. L’iniziativa è stata presentata a palazzo Comitini dal vice Presidente della Provincia Pietro Alongi, dall’assessore al patrimonio Salvatore Cerra, dal sindaco di Misilmeri Salvatore Badami, dal deputato regionale Gaspare Vitrano, dal direttore dell’assessorato regionale alla pubblica istruzione Patrizia Monterosso, dal Preside del liceo Basile Vito Lo Scrudato, dal vice Presidente del Consiglio provinciale Antonello Tubiolo.  L’istituzione della sezione staccata ha avuto il via libera definitivo da parte del Ministero e dell’Assessorato regionale alla pubblica istruzione, che hanno emanato i rispettivi decreti di attuazione.
L’immobile di circa 400 metri quadrati è costituito dal piano seminterrato e da due elevazioni e fino al 2006 ospitava un asilo nido. La Provincia si impegna adesso ad eseguire i necessari lavori di manutenzione  per rendere l’immobile adeguato alle esigenze scolastiche e dovrà anche farsi carico delle utenze telefoniche, elettriche e di combustibile.
”Siamo di fronte – sottolinea il Presidente Giovanni Avanti – ad un ottimo esempio di sinergia fra istituzioni, Provincia,Comune e Regione, che hanno permesso in tempi brevi l’apertura della sezione, grazie alla disponibilità del Comune che ci ha messo a disposizione l’immobile. Un risultato significativo, frutto dell’attenzione e del rapporto costante che la Provincia ha instaurato con il territorio”.  Nei prossimi giorni, come ha assicurato l’assessore Cerra, avverrà un sopralluogo da parte dei tecnici della Provincia per mettere a punto gli interventi necessari a rendere idonei i locali. Patrizia Monterosso ha ricordato invece “come si tratta di uno dei pochissimi indirizzi a livello nazionale che è stato attivato”, mentre il sindaco Badami ha sottolineato “il forte impegno da parte dell’amministrazione comunale per arrivare all’istituzione della sezione staccata che per Misilmeri rappresenta una svolta significativa nel settore scolastico”.

Fonte: Sito Provincia di Palermo

Annunci

Più vicino sembra  l’obiettivo di istituire a Misilmeri una sezione staccata del liceo Basile, dopo che il Consiglio scolastico Provinciale (C.S.P.) di Palermo, con una nota di ieri, ha espresso  parere favorevole. Una tempistica frenetica ha caratterizzato l’iter che sta consentendo di approdare alla realizzazione del Liceo Scientifico. La delibera del Comune di Misilmeri che ha dato il via al procedimento è del mese di marzo di quest’anno; e già il comune ha incassato il parere favorevole della Direzione del liceo Basile e del Consiglio scolastico.
“Il parere favorevole  del C.S.P.  – ha affermato il Sindaco Badami – era il meno scontato tra quelli sinora ottenuti, considerato che in esso è contenuto anche un giudizio sulla concreta realizzabilità della scuola, sia sotto il profilo amminitrativo che didattico”. In effetti l’apertura di un nuovo istituto scolastico incide sulla organizzazione complessiva delle iscrizioni, generando effetti sulla programmazione, sulle iscrizioni e sulla gestione delle risorse umane . L’obiettivo minimo sarebbe quello di istituire una sola prima classe, ma ricorrono tutti i presupposti per partire con due prime. “Continuo a mantenere la mia cautela – ha concluso il Sindaco Badami -. Ancora c’è un passaggio decisivo prima di poter considerare conclusa la vicenda. La pratica è passata all’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e della Pubblica Istruzione che dovrà  dare il parere di competeza.  E di scontato non c’è nulla”. Molta cautela dunque da parte di Badami dopo le riserve manifestate nelle scorse settimane. Anche se proprio rispeto alle settimane scorse è dato leggere un maggiore ottimismo nelle sue parole.

Fonte: Comune di Misilmeri

Anche questo desiderio è condiviso dalla popolazione misilmerese!

Il paese cresce cresce ma dove vanno a scuola i nostri figli?

Fin a quando parliamo di scuole come asili, elementari e medie inferiori questi possono usufruire di scuole pubbliche che si trovano sul territorio comunale ma se parliamo di scuole medie superiori devono ricorrere a quelle palermitane che facilitano l’integrazione con i nostri amici di Palermo ma creano disagi per chi vive a Misilmeri che è costretto a fare una vita da pendolare!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Riflettiamoci sù e diamo spazio al nostro territorio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Emirok