WWF


1383503_10201524436085864_1921365608_n

Annunci

manifesto marcia

Si terrà domenica prossima la seconda edizione della marcia ecologica al Faro di Capo Zafferano. 

L’evento si pone l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sul degrado in cui versa il litorale che da Aspra arriva a Capo Zafferano, attraversando l’area protetta di Monte Catalfano, e sulle sue straordinarie potenzialità del territorio che non sono adeguatamente valorizzate.

La marcia si snoderà lungo tre direttrici toccando le principali emergenze ambientali della costa:

• da Aspra, con appuntamento al Club Nautico Marina di Aspra’ in Corso Italia; le prue latine partiranno via mare da “u scaru” orientale in direzione Capo Zafferano, facendo sosta simbolicamente:
◦ alla spiaggetta dei Francesi, la cui sopravvivenza è minacciata dai continui crolli;
◦ all’Arco Azzurro, che dopo quasi tre anni dalla demolizione dell’ecomostro confiscato alla mafia è ancora oggi inaccessibile;
◦ alla villa confiscata alla mafia, inaccessibile e non utilizzata dopo anni dalla sua assegnazione al Comune di Bagheria.
◦ alle Tre Piscine, il cui costone sovrastante la spiaggia è completamente crollato.
• da Santa Flavia, con raduno alle ore 9 e 30 nel parcheggio difronte la discesa a mare del Kafara;
• da Monte Catalfano, con raduno alle ore 8 e 30, presso il parco giochi difronte alla discarica confiscata alla mafia che da anni attende di essere bonificata con la realizzazione del centro di educazione ambientale.

La meta delle tre passeggiate sarà il Faro di Capo Zafferano, da anni abbandonato al degrado, richiesto ripetutamente invano all’Agenzia del Demanio dal Comune di Santa Flavia per farne un Centro di osservazione marina.

L’evento è promosso dal gruppo Facebook “Addabbanna ‘a muntagna, di quà dal Faro” in collaborazione con il Comitato Civico “Adottiamo Monte Catalfano”, le associazioni ambientaliste locali Wwf e Lipu, le associazioni Archè di Villabate, l’Impronta di Bagheria, Aspra Comunità marinara e Onda Libera di Santa Flavia.

Invitati anche i rappresentanti istituzionali dei comuni di Bagheria e Santa Flavia, della Provincia Regionale, della Capitaneria di Porto, della Regione Siciliana.

La passeggiata si concluderà con un bagno rigenerante dei partecipanti nelle acque cristalline di Capo Zafferano.

Tratto da http://www.bagherianews.com
 

Il documentario descrive le 4 riserve siciliane gestite da WWF Italia

CAPO RAMA – LAGO PREOLA – SALINE DI TRAPANI E TORRE SALSA

s.elia 5 maggio 2013

Inviato da WWF  BAGHERIA

Si ringrazia il Comune per le autorizzazioni e Tse emittente misilmerese  per la collaborazione!

Il wwf Italia in terra di Sicilia ha compiuto tanti risultati ed è ora che anche voi li scoprite!

Venite a visitare il sito del wwf sicilia e scoprirete tante belle cose su numerose località della nostra regione!

Grazie wwf per il tuo impegno in Sicilia!

Clikkate qui per maggiori informazioni!

Emirok ambiente