TURISMO


Presso la Chiesa delle Anime Sante del Purgatorio di Misilmeri è possibile ammirare un bellissimo Paliotto in marmo bianco raffigurante la Crocifissione  di Antonello Gagini. La foto scattata nei giorni per la festa di San Giusto esalta la bellezza dell’opera che come vuole  la leggenda  sia una delle stazioni (la XII) della Via Crucis tolta dalla Cattedrale di Palermo durante i lavori di restauro di Ferdinando Fuga (1771).

La chiesa anche se molto bella purtroppo rimane quasi sempre chiusa ed è possibile visitarla grazie all’aiuto di volontari che la  aprono al pubblico 3 – 4 giorni l’anno. Le informazioni sono tratte da un opuscolo del Gruppo Unitalsi di Misilmeri.

14199641_10208875737524268_7122056431110996226_n

Annunci

800px-LA_FONTANA_GRANDE In Piazza Comitato 1860 nel Comune di Misilmeri è possibile ammirare una bellissima fontana monumentale chiamata “La Fontana Grande”. Quella che vediamo oggi è la fontana che nel 1879, lo scultore palermitano Benedetto Civiletti restauro’ sostituendo i 13 cannoli di ferro con  13 bocche di leoni di marmo bianco di Carrara. Inoltre creò delle nicchie ai due lati con due statue di Ninfe bagnanti poggianti  su dei delfini dalla cui bocca esce acqua che raccolta in una prima conca di pietra di Billiemi, da due cannoli esce e si raccoglie in un’altra conca più grande anch’essa di Billiemi. Le Ninfe sono di marmo di Carrara. L’acqua che sgorga alimenta il fiume Eleuterio che si trova nella vallata.

Tratto dal libro “La storia di Misilmeri”

la lia 2la lia 3la lia 8la lia okFoto inviate da Maurizio La Lia

Foto di Benedetto CalamitaFB_IMG_1449870443386

ritaglio_23927673_451171

Pagina successiva »