venere-negli-states.jpgIl grido delle gente comune sembra chiaro!

La Venere di Morgantina deve tornare in Sicilia lo chiedono i cittadini di Aidone(En), lo chiede la Sicilia e lo chiede l’Italia intera!

Diverse vicessitudini hanno fatto in modo che la statua si trovi oggi al Museo Paul Getty che l’ha acquistata per 18 milioni di dollari!

E’ pazzesco che le nostre opere d’arte si trovino fuori dalla Sicilia!

Sicilia mobilitati tutta!

Lo storico Silvio Raffiotta, ricostruisce un pò le vicende:

-Nel 1988 avviò le indagini sui reperti di Morgantina trafugati esposti negli States.

-Nell’ agorà gli scavi iniziano nel 1955 dall’università di Princeton e continuano tutt’ora a carico della Virginia University,quindi l’80% del sito è stato scavato dagli americani, il resto dalle soprintendenze isolane.

-Nel 78 arrivano i tombaroli. Dieci anni dopo un’inchiesta portò all’arresto di 40 tombaroli.Quindi la Venere divisa in tre tronconi, lascia Morgantina per la Svizzera dove arriva nelle mani di Enzo Canavesi, che sosterrà che la statua appartiene alla sua famiglia dal 1939(è l’unico documento firmato nelle mani del Getty).

-Canavesi vende la statua (400 mila dollari) a Robin Sjmes che la fa arrivare in America, acquistata dal Getty.

-Dopo l’inchiesta, i carabinieri localizzano la statua e il Governo Italiano avvia le procedure per il rimpatrio.

-La risposta è picche ma c’è uno spiraglio entro un anno si deve dimostrare la provenienza.

-I risultati sono giunti nel 2000 e ancora non sono stati resi noti:sembra che la pietra calcarea sia la stessa della Sicilia centrale.Non solo, ma Thomas Hoving, ex direttore del Metropolitan Museum, che ha studiato a Morgantina e partecipato agli scavi, l’ha riconosciuta come proveniente da sito!Incredibile vero?

(Le notizie inerenti sono tratte dal giornale di sicilia del 18 dicembre 2006, anzi colgo l’occasione per ringraziare il giornale per l’interessamento!)Grazie di cuore!

Emirok vi invita ad acquistare il giornale che si trova tutti i giorni in edicola!

Annunci